International Anti-Corruption Assembly

9 febbraio 2017, a Roma i nostri colleghi Italiani del CSP “Centro Studio Parlamentare” hanno firmato un accordo con la Tunisia, relativamente al trattato Antiterrorismo

In data 9 febbraio 2017, a Roma i nostri colleghi Italiani del CSP “Centro Studio Parlamentare” hanno firmato un accordo con la Tunisia, relativamente al trattato Antiterrorismo, ed hanno espresso desiderio per una fattiva collaborazione con noi.

È un passo molto importante verso la collaborazione con l’Italia.
Infatti, nel programma del III Forum Internazionale, al Congresso del 12 maggio 2017, che si terrà a Milano sarà firmato il memorandum di cooperazione, e nel progetto futuro, è prevista l’apertura del dipartimento separato della O.I.N.G. Assemblea Internazionale Anticorruzione a Roma.
In tale occasione, sarà nominato ufficialmente, come Capo Responsabile del dipartimento separato IACA di Roma, il Dott. Francesco Maria Cutrupi.

Un Accordo storico tra Italia e Tunisia, questo è il commento del direttore di Progetto Italia News.
Durante l’incontro svoltosi il 9 Febbraio 2016, durante la colazione offerta dal Presidente della Repubblica tunisina Beji Caid Essebsi, presso il Boscolo Hotel di Roma, erano presenti importanti imprenditori italiani e tunisini e il direttore di Progetto Italia News, Andrea Viscardi, presidente anche del Centro Studi Parlamentare che ha promosso una serie di progetti nell’ambito della sicurezza in Tunisia. Al suo fianco Gianni Barizza, patron di Elettro Light Spa, azienda leader nel settore impiantistica della sicurezza; Barizza e Viscardi, rappresentano la Lithossecurity Spa, l’uno come consigliere di amministrazione e azionista di riferimento, l’altro come direttore generale per la comunicazione e le relazioni istituzionali.

Di fatto, è stata ratificata un’importantissima collaborazione, con le Istituzioni Governative Tunisine, nell’ambito della sicurezza, dell’anticorruzione e del controllo del territorio alle frontiere.

Asse portante del ‘Sistema di sicurezza’ e’ il TFRS: TUNISIA FACE RECOGNITION SYSTEM;
il TFRS e’ un sistema di acquisizione, analisi e riconoscimento di dati particolarmente sensibili e secretati, che verra’ espletato dal Dipartimento Medicina del CSP presieduto dal Prof. Francesco Maria Cutrupi.

Il monitoraggio capillare, consentirà la messa in sicurezza delle frontiere tunisine, fornendo il supporto alle Forze di Polizia locali ed Internazionali per il controllo del territorio con evidenti e positive ripercussioni ad ogni livello.
Appare evidente come le operazioni di intelligence correlate al TFRS si inseriscano in un contesto investigativo piu’ ampio, al fine di offrire un supporto adeguato alle autorita’ competenti per la lotta alla corruzione, causa manifesta della maggior parte dei fenomeni di sfruttamento delle masse nell’immigrazione clandestina.
Difatti le sofisticate tecniche di identificazione , estremamente complesse, comprendono una genotipizzazione individuale mediante analisi del DNA, accertamento eseguito, insieme agli altri, dal Prof. Francesco Maria Cutrupi e dall’equipe da lui diretta .
Trattasi di, un approccio tecnico d’avanguardia, ed indispensabile nell’ambito delle attività investigative sia antiterrorismo che anticorruzione, consentendo piu’ di ogni altro l’ identificazione precisa, attraverso l’espressione dell’unicità biologica di ogni individuo.
Per finalità, unicità di intenti e range di attivita’ internazionale, appare indispensabile e profiqua una collaborazione tra IACA “International Anti Corruption Assembly” il CSP ” Centro Studi Parlamentari” di Roma.

Please follow and like us:

03/06/2017


Previous Post

Next Post