International Anti-Corruption Assembly

Il sequestro dell’incursore di Yarovsky è stato discusso nell’amministrazione statale regionale di Odessa

In precedenza abbiamo riferito del difficile destino della cooperativa di produzione agricola “Yarovskoy” nel villaggio di Yarovoe, regione di Odessa, i cui fondatori sono stati illegalmente privati ​​dei loro diritti (sequestro di “Yarovsky”).

Oggi, presso l’Amministrazione statale regionale di Odessa, si è tenuta una riunione della commissione interdipartimentale regionale per la protezione dei diritti degli investitori, per contrastare l’acquisizione illegale e l’acquisizione di imprese. Nell’ambito dell’evento, è stato preso in considerazione l’appello dell ‘”Assemblea Internazionale Anti-Сorruzione” regionale in merito all’acquisizione da parte dei predoni della SEC “Yarovskoye”.

È interessante notare che l’attuale gestione dell’impresa ha rifiutato di venire all’Amministrazione statale regionale.

Anatoly Kolomiets, il capo regionale dell’Assemblea nella regione di Odessa, è intervenuto alla riunione e ha informato il pubblico di come 573 fondatori di Yarovskiy siano stati privati ​​dei loro diritti falsificando documenti. Inoltre, l’anticorruzione ha nominato coloro che, a suo avviso, sono dietro lo schema fraudolento: il direttore dell’impresa Dmitry Chikanchi, il vice del Consiglio regionale di Odessa Alexander Kashchi, l’avvocato Mladen Barduk e la sua subordinata Valentina Tverdokhlebova.

Anatoly Kolomiets ha chiesto alla commissione di assumere il controllo di questa indagine.

– La questione di “Yarovsky” è sotto il controllo dei deputati del popolo, ma sono lontani, e qui, sul campo, nessuno vuole indagare su questa truffa – le forze dell’ordine stanno sabotando le indagini. Vogliamo avere il controllo di questo problema sul posto e capire chi è la colpa, chi dovrebbe essere punito per capire la situazione, e le persone dovrebbero restituire ciò che gli appartiene di diritto “, ha detto il funzionario anti-corruzione.

A sua volta, il vice capo del dipartimento investigativo, Alexander Salamat, assicura che la polizia si occuperà di questo caso.

– Le persone sono state coinvolte nel cambiamento del numero dei fondatori di detta cooperativa – si trovano ora ad affrontare la questione della valutazione delle loro azioni e si sta decidendo di prendere una decisione finale sulle loro azioni. Allo stesso tempo, nessuno dei membri della cooperativa ci ha contattato, – ha detto l’agente delle forze dell’ordine.

In risposta, Anatoly Kolomiets ha sottolineato che i membri ingannati della cooperativa hanno paura di andare dalla polizia, poiché sono intimiditi.

– Il regista di “Yarovsky” gira per il villaggio e dice alla gente che la polizia è in combutta con lui e che lei non farà nulla. Queste non sono le mie parole – questo è ciò che dicono gli abitanti del villaggio. C’è un video in cui il direttore con il rappresentante dei truffatori e il deputato del consiglio regionale hanno riunito le persone in sala e hanno detto loro: non andate da nessuna parte, nessuno vi aiuterà ”, ha detto il funzionario anti-corruzione.

Alla fine, Anatoly Kolomiets ha promesso di fornire tutto il materiale disponibile alle forze dell’ordine. Inoltre, è emerso che il procedimento penale è ora sotto il controllo del principale dipartimento investigativo della polizia nazionale nella regione di Odessa e l’investigatore è in attesa di testimonianze e documenti dalle vittime.

Il vicepresidente dell’amministrazione statale regionale Vyacheslav Ovechkin ha assicurato che l’amministrazione regionale assumerà il controllo della questione.

Ricordiamo che nel 2017, grazie a uno schema fraudolento, gli aggressori sono riusciti a cancellare 573 persone dai fondatori della Yarovskiy SEC. Secondo le stime preliminari, il costo dell’impresa è di 50 milioni di UAH. Inoltre, si è scoperto che, nonostante il procedimento penale aperto, l’impresa è stata venduta. Abbiamo provato a parlare con il regista Dmitry Chikanchi, ma è scappato via.

13.03.2020


Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *